Fiat Panda Ibrida: prezzi, dimensioni e caratteristiche

Articolo tratto da: automobile.it (leggi qui)

La Fiat Panda Ibrida percorre 25 km con 1 litro di benzina. I prezzi partono da 15.100 euro

La Fiat Panda non ha certo bisogno di presentazioni. Arrivata nel 1980, da quarant’anni è costantemente tra le citycar più vendute. Cambiata radicalmente nel 2003 e, di nuovo, nel 2012, l’auto va incontro oggi ad un cambio quasi epocale. Debutta infatti con una variante ibrida (mild-hybrid), primo esempio di elettrificazione sul modello (se si esclude la vecchia Panda elettrica prodotta in serie limitatissima).

L’obiettivo è chiaro: fronteggiare la sempre maggiore sensibilità ambientale e ridurre le emissioni per rispettare la stringente normativa europea sulle CO2. L’auto è dotata di un motore termico della nuova famiglia Firefly accoppiato ad uno starter generatore da 3,5 kW (5 CV) con una batteria agli ioni di litio.

La Fiat Panda Ibrida mantiene le dimensioni compatte che da sempre contraddistinguono la best seller del mercato italiano.

Guardando nell’abitacolo si scoprono gli stessi interni a cui siamo stati abituati dall’attuale generazione del modello. Semplice e pratico, per questa nuova versione attenta all’ambiente la Casa ha adottato, solo sull’allestimento Launch Edition, un tessuto speciale ricavato da plastiche riciclate recuperate negli Oceani e nelle spiagge con la certificazione della Seaqual Initiative, sempre sulla Launch Edition a rimarcare l’attenzione all’ambiente la plancia è verniciata nel colore Verde Rugiada opaco ottenibile anche all’esterno.

Uniche novità piuttosto sottili che si possono trovare negli interni sono l’alloggiamento della batteria del sistema mild-hybrid posto sotto al sedile del guidatore, la leva del cambio che adesso ha sei rapporti e alcune schermate della strumentazione che riguardano il funzionamento del sistema ibrido.

Se l’allestimento Launch Edition della Hybrid si fa notare negli interni per i rivestimenti dei sedili l’allestimento City Cross è identico a quanto troviamo sulle Panda di pari livello, dunque troviamo solo i cambiamenti dovuti alla motorizzazione mild-hybrid, diverso discorso per l’allestimento più lussuoso, denominato Trussardi che ha interni col celebre logo del Levriero.

Visto che la Hybrid condivide quasi tutto con le altre Panda ritroviamo la grande visibilità offerta dalle superfici vetrate e favorita dalla posizione di guida rialzata, una grande comodità nel traffico e la buona disponibilità di spazio a dispetto delle dimensioni esterne contenute.

Fiat Panda Ibrida: esterni

Come per gli interni, anche all’esterno Fiat ha applicato pochi interventi alla riuscita formula della Panda, al momento il costruttore ha riservato la meccanica mild-hybrid alla carrozzeria Cross, quella per intenderci con un allestimento leggermente da fuoristrada che porta ad una vettura leggermente rialzata, a paraurti di dimensioni più importanti pur mantenendo la trazione anteriore.

Fiat Panda Hybrid: esterni

L’allestimento base della Hybrid è il City Cross, le novità sono concentrate su modanature nere e parti dei paraurti in tinta col colore carrozzeria, maggiore la personalizzazione sulla Launch Edition con un badge H sui montanti e l’esclusiva vernice Verde Rugiada replicata anche sulla plancia. Il terzo allestimento previsto per Panda Ibrida è il Trussardi, che punta decisamente all’eleganza: all’esterno i colori sono Caffè Opaco oppure Metallizzato e gli interni sono caratterizzati dal logo del Levriero.

Fiat Panda Ibrida: motori

La grande novità della Hybrid è la motorizzazione, il costruttore alla ricerca di bassi consumi ed emissioni ha intrapreso la strada del mild-hybrid e fa debuttare su Panda un powertrain tutto nuovo col motore termico derivato dalla famiglia Firefly, un tre cilindri da un litro di cilindrata da 70 CV (51 kW) di potenza coadiuvato da un motorino elettrico da circa 5 CV che interviene in avviamento e nelle partenze da bassa velocità, è possibile poi spegnere il termico alle velocità inferiori a 30 km/h mettendo il cambio in folle.

Ad alimentare l’unità elettrica provvede una batteria agli ioni di litio a 12 V alloggiata sotto al sedile del guidatore da 11Ah (0,13 kWh) che si ricarica durante i rallentamenti.

Questo schema permette alla Panda di avere minori consumi e emissioni, accedere in molte ZTL e poter usufruire di agevolazioni fiscali, senza un eccessivo aggravio di costi, inevitabile se si fosse adottato un sistema ibrido o ibrido plug-in. Sempre in ottica di migliorare i consumi sulla Hybrid debutta un nuovo cambio manuale a 6 marce, una vera novità per Panda, che utilizza una sesta piuttosto lunga per far calare il regime di rotazione del motore.

La tecnologia mild-hybrid adottata da Fiat sulla Panda porta evidenti benefici sui consumi medi dichiarati pari a 4,0 litri per 100 km ed emissioni che si attestano a 89 grammi di CO2 al chilometro.

Fiat Panda: allestimenti

La versione mild-hybrid della Panda è disponibile in tre allestimenti: City Cross, Launch Edition, Trussardi vediamoli in dettaglio.

City Cross: fari fendinebbia, climatizzatore manuale, radio DAB, Radio Uconnect Mobile, comandi al volante, barre longitudinali, cerchi Style 15 pollici bicolore.

Launch Edition: oltre a quanto previsto nella City Cross, climatizzatore automatico, cerchi Style 15 pollici con Coprimozzi bianchi, sedile guida regolabile altezza, airbag laterali anteriori, retrovisori esterni elettrici e termici, interni in Seaqual.

Trussardi: oltre a Launch Edition cerchi in lega 15 pollici nero lucidi, volante e cambio in pelle, mobiletto centrale alto, interni con logo Trussardi.

Scopri i prezzi qui.

Postato il 01 marzo

Compila i campi per ricevere maggiori informazioni e per rimanere aggiornato con le nostre promozioni

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.



Condividi