Incentivi auto nuovo e usato. Da Vanzulli puoi già prenotare la tua auto oggi stesso

Il Parlamento ha approvato i nuovi fondi per 350 milioni di euro destinati a rifinanziare gli incentivi scaduti ad aprile, per l’acquisto di auto nuove ed anche usate. Entrano in vigore a fine luglio, ma presso la nostra Concessionari Vanzulli puoi prenotare subito la tua auto

Via libera alla tanto attesa proroga agli incentivi auto, scaduto ad aprile e non rinnovati nell’ultimo Decreto Sostegni-bis. La commissione Bilancio della Camera ha approvato il rifinanziamento dei nuovi bonus, dopo l’ok all’emendamento che chiedeva di rifinanziare con 350 milioni di cui 300 per le auto nuove e usate Euro 6 a basse emissioni con rottamazione e 50 milioni per i veicoli commerciali.

L’emendamento in questione ha passato l’esame del Parlamento ed anche quello del Senato con voto di fiducia: con 213 sì, 28 no e un astenuto. Dopo l’ultimo passaggio il ritorno degli incentivi è ufficiale e sono validi fino al 31 dicembre 2021.

Incentivi auto proroga 2021

Con un emendamento al decreto Sostegni bis approvato dalla Camera e dal Senato il Governo ha previsto di rifinanziare gli incentivi esauriti ma con delle novità prevedendo anche bonus per l’acquisto di veicoli usati.

Sul piatto per l’acquisto di auto nuove ed usate ci sono in totale 350 milioni di euro: così divisi: 60 milioni per l’extrabonus per le auto nuove della fascia 0-60 g/km (elettriche e ibride plug-in), 200 milioni per le auto nuove nella fascia 61-135 g/km (benzina, diesel, full hybrid e mild-hybrid), 40 milioni alle auto usate Euro 6d, benzina o diesel (le emissioni non devono superare i 160 g/km), ma solo con la rottamazione.

Altri 50 milioni sono a disposizione dei veicoli commerciali, di furgoni e van entro le 3,5 tonnellate.

Incentivi auto usate Euro 6

Rispetto al passato ci sono incentivi anche per le auto usate. Infatti la Lega ed il Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti ha caldeggiato l’ipotesi di estendere i bonus statali anche per l’acquisto di auto usate di nuova generazione, cioè che in linea con le normative più recenti sulle emissioni Euro 6d.

Per questa misura sono previsti solo 40 milioni e per accedere all’incentivo bisogna rottamare una vettura immatricolata prima del gennaio 2011, o che abbia dieci anni nel periodo in cui si richiedere il bonus statale. Inoltre l’auto da rottamare deve essere intestata all’acquirente dell’auto usata o a un suo familiare convivente risultante da stato di famiglia da almeno 12 mesi.

Il contributo per le auto usate, con prezzo d’acquisto inferiore ai 25.000 euro, varia a seconda delle emissioni di CO2 del veicolo: 2.000 euro per 0-60 g/km, 1.000 euro per 61-90 g/km, 750 euro per la fascia 91-160 g/km. Gli incentivi per l’acquisto di un’auto usata non può essere richiesto da chi ha già usufruito dei precedenti bonus, quelli delle leggi 30 dicembre 2018 e 30 dicembre 2020

 

FASCIA CO2 g/km INCENTIVO CON ROTTAMAZIONE INCENTIVO SENZA ROTTAMAZIONE LIMITE PREZZO
0-20 8.000 euro (+2.000 euro di contributo del concessionario) 5.000 euro (+1.000 di contributo del concessionario) 50.000 €
21-60 4.500 euro (+2.000 di contributo del concessionario) 2.500 euro (+1.000 di contributo del concessionario) 50.000 €
61-135 g/km 1.500 euro (+2.000 di contributo del concessionario) 0 euro 40.000 €
usato 0-60 g/km 2.000 euro 0 euro 25.000 €
usato 61-90 g/km 1.000 euro 0 euro 25.000 €
usato 91-160 g/km 750 euro 0 euro 25.000 €

Rifinanziamento fondo veicoli commerciali leggeri 2021

In seguito all’approvazione dell’emendamento al DL Sostegni-bis che finanzia con ulteriori 50€ Milioni gli incentivi per veicoli commerciali leggeri di categoria N1 ed M1 Speciale, vi inviamo in dieci punti le informazioni utili che serviranno per sfruttare pienamente questa opportunità.

La misura è sintetizzata come segue:

  • Il criterio di ripartizione degli incentivi rimane invariato in base alla motorizzazione e PTT
  • Rifinanziamento valido fino al 31 dicembre 2021.
  • Rispetto alla precedente edizione è ora previsto l’acquisto anche in locazione finanziaria, ferma restando la validità anche per acquisti in Conto Terzi
  • L’ammontare totale è di 50.000.000 € per veicoli N1 e M1 speciali, di cui 15.000.000 € riservati ai veicoli esclusivamente elettrici

fiatprofessional-vanzulli

1. La tabella riassuntiva degli incentivi suddivisa per i modelli della gamma Fiat Professional è la seguente:

veicoli-commerciali-incentivi-2021

2. L’eventuale veicolo da rottamare deve riportate una classe ecologica inferiore o uguale ad Euro 4/IV. La classe ecologica del veicolo commerciale N1 o M1 speciale è riportata nella pagina 3 del Libretto di circolazione.

incentivi-commerciali-2021-libretto-vanzulli

3. I veicoli M1 uso speciale oggetto della misura (in aggiunta agli N1) sono identificabili sul libretto di circolazione, in pagina 2, con il codice J1 che riportata la specialità

4. Per la rottamazione non è richiesta una anzianità minima, ma il veicolo deve appartenere alla stessa categoria, avere un periodo di detenzione minimo di 12 mesi, ed essere inferiore o uguale ad Euro 4/IV

5. Sul Patto Chiaro e in fattura, l’incentivo va riportato con importo separato, recante la seguente dicitura: “Contributo statale c. 657 Legge del 30 Dicembre 2020, n. 178 e successive modifiche e integrazioni”

6. Nel Patto Chiaro è sempre presente un “Nota Bene” dopo la fattura e deve essere aggiornato nel seguente modo: “N.B. Il riconoscimento dell’incentivo statale (Comma 657 legge del 30 Dicembre 2020, n. 178 e successive modifiche e integrazioni) sui veicoli che lo prevedono, è subordinato alla effettiva disponibilità dei relativi fondi stanziati per l’anno 2021. I suddetti incentivi saranno pertanto erogati solo se ne sarà confermata la disponibilità al momento della sottoscrizione del contratto”

7. Nel caso in cui l’acquirente corrisponda ad una società, il veicolo da rottamare non potrà essere intestato ad un soggetto diverso dalla società stessa (es. legale rappresentante)

8. Il dealer dovrà caricare tutta la documentazione sia sul portale MISE che su portale Fiat Services per ricevere liquidazione dell’incentivo da FCA, non appena ciò sarà tecnicamente possibile (riceverete a tal proposito una ulteriore nota informativa)

9. Il periodo di tempo massimo consentito tra l’apertura della pratica e l’immatricolazione del veicolo è 180 giorni.

10. Il veicolo da rottamare deve essere consegnato ad un demolitore entro 30 giorni dalla consegna del nuovo veicolo, pena il non riconoscimento dei contributi statali

contributo rinnovo auto

fonti: newsauto e comunicazioni commerciali Stellantis

Postato il 26 luglio

Compila i campi per ricevere maggiori informazioni e per rimanere aggiornato con le nostre promozioni

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.



Condividi